Mercoledì 16 Aprile 2014

Autobus ecologici e infomobilità

Dal Pirellone arrivano 18 milioni

Un autobus dell'Atb

Diciotto milioni di euro per rinnovare il parco autobus del trasporto pubblico lombardo e per installare strumentazioni per il monitoraggio dei servizi, l’infomobilità e la sicurezza dei passeggeri. L’ha deciso la Giunta regionale con una delibera proposta dall’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Maurizio Del Tenno.

«Questi fondi - spiega l’assessore - uniti ai 15 milioni stanziati l’anno scorso garantiranno l’entrata in servizio per il 2015 di circa 320 nuovi autobus a ridotto impatto ambientale. Dunque un altro passo avanti per offrire un servizio di trasporto sempre migliore già durante l’Expo».

Al bando potranno accedere le Agenzie per il trasporto pubblico locale e, sino alla loro costituzione e piena operatività, le Province e i Comuni capoluogo per l’acquisto di autobus a ridotto impatto ambientale o Euro VI, con alimentazione a gasolio, a metano o GPL oppure ibridi/elettrici. La scadenza è il 31 maggio 2014.

Il contributo sarà del 50 per cento per gli autobus diesel (che, comunque, devono rientrare nella categoria Eev, ossia ecologicamente avanzati) e del 70 per cento per quelli alimentati a metano, GPL o ibridi/elettrici. «Con questi ulteriori fondi – conclude l’assessore – oltre a contribuire concretamente ad un ambiente più pulito, riusciamo a garantire un’età media dei nostri autobus di 8,5 anni quando quella media nazionale è di circa 12 anni».

© riproduzione riservata