Bergamo, la guerra dei parcheggi Nasce anche un gruppo Facebook

Bergamo, la guerra dei parcheggi
Nasce anche un gruppo Facebook

Tra multe ai motorini e auto che sostano sugli spazi per scooter e bici, in rete viaggia la polemica.

Una cosa è certa, matematica: ci sono poche cose che fanno discutere a Bergamo come il problema dei parcheggi. Da un lato chi si lamenta per un certo qual rigore dei vigili, con particolare riferimento ai recenti blitz di piazzale Marconi e in altre zone della città, o anche di comportamenti un attimo disinvolti nell’esercizio delle loro funzioni, dall’altro c’è però chi sottolinea come il livello d’inciviltà di chi parcheggia ovunque sia davvero altino. E preoccupante.

Gli scooter multati in stazione

Gli scooter multati in stazione

E così, su Facebook è persino nato un gruppo ad hoc. Si chiama «Parcheggio selvaggio a Bergamo e provincia» e offre una carrellata quasi scientifica su alcuni esempi di sosta, come dire «sportiva» in città. Soprattutto di chi lascia l’auto, anche temporaneamente, negli spazi riservati a bici e moto. Ecco alcuni esempi.

Via Sant’Antonino

Via Bono (stazione)

Via Borgo Palazzo (Clementina)

Via Tiraboschi

Via Spaventa

Viale delle Mura


© RIPRODUZIONE RISERVATA