Sabato 12 Aprile 2014

Bmw sospetta e cittadino attento

I carabinieri arrestano ladro seriale

La collaborazione fra cittadini e forze dell’ordine si sta rivelando preziosa. Proprio grazie alla segnalazione di un residente, che ha notato una Bmw nera aggirarsi di notte a bassa velocità per le strade di Castione, i carabinieri sono riusciti ad arrestare il ladro e a recuperare il suo bottino.

La vistosa auto e il comportamento del suo guidatore hanno fatto scattare il campanello d’allarme. la segnalazione al 112 ha fatto scattare le ricerche del veicolo.

Alcune ore dopo la macchina è stata trovata alla frazione Novezio di Cerete, regolarmente parcheggiata e chiusa, nonostante fosse stata rubata alcune settimane fa in provincia di Como.

Era da poco passata la mezzanotte: i carabinieri hanno deciso di aspettare per vedere dove il presunto ladro stesse colpendo. I militari di Clusone si sono appostati insieme a un equipaggio della polizia locale dell’Unione dei Comuni della Presonala.

Dopo meno di mezz’ora un uomo è uscito tranquillamente da una delle abitazioni della via, dirigendosi verso il veicolo segnalato: dopo esser giunto ad alcune decine di metri ha azionato il telecomando della macchina.

Immediatamente immobilizzato, è stato identificato: si tratta di un 37enne albanese e residente a Rozzano (Milano). Pregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato arrestato per ricettazione e tentato furto aggravato in abitazione.

Quando lo hanno ammanettato si era camuffato con una parrucca: sulle mani guanti in lattice per non lasciare impronte. Addosso aveva attrezzi atti allo scasso: cacciaviti di grosse dimensioni, un attrezzo con punta trivella per legno da utilizzare per effettuare il consueto forellino negli infissi ed una torcia elettrica.

Sulla Bmw sono state trovate due biciclette da competizione, del valore di diverse migliaia di euro, rubate nei giorni precedenti sulla sponda bresciana del lago d’Iseo. All’interno delle numerose tasche del giubbino da pesca c’erano invece un bracciale da donna in metallo bianco, vari monili d’oro, un portachiavi modello Cartier, un borsa da donna marrone Luis Vuitton, due navigatori satellitari e denaro contante per alcune centinaia di euro.

Arrestato, è finito a processo per direttissima: l’arresto è stato convalidato e il processo è stato rinviato.

© riproduzione riservata