Mercoledì 04 Maggio 2011

Boccata di ossigeno per la scuola
In organico 40 nuovi posti in più

Lo scorso 29 aprile è arrivata alla Direzione scolastica regionale una nota del Ministero dell'Università e della ricerca che assegnava alla Regione Lombardia 400 nuovi posti sull'organico di diritto.

I posti sono stati utilizzati assegnandone 250 posti per il recupero sulla primaria, mentre i restanti 150 saranno utilizzati 50 sulla scuola secondaria di primo grado e 100 sulla scuola secondaria di secondo grado.

Le nuove attribuzioni fanno così venire meno la compensazione effettuata sull'infanzia (recupero cattedra solo all'interno dell'unità scolastica). Si ritorna, quindi, per l'infanzia, ai criteri dell'anno precedente. La mancata attivazione di una sezione all'interno di un'istituzione scolastica consentirà di nuovo il recupero della sezione a livello provinciale.

Per riguarda Bergamo, dunque, recupererà le tre sezioni venute meno.

L'accantonamento di 50 posti di sostegno sarà utilizzato sulla scuola secondaria.

Soddisfatto il segretario provinciale dello Snals, Loris Colombo, che ha reso noto la decisione del Ministero: «Dopo aver ripetutamente fatto presente in diverse sedi le difficoltà che si erano venute a creare - commenta - finalmente una boccata di ossigeno, anche se non tale da risolvere i problemi. Bergamo recupererà una quarantina di posti, vedremo più avanti come poter gestire la situazione».

a.ceresoli

© riproduzione riservata