Giovedì 03 Aprile 2014

Bottanuco, paese sotto choc
I vicini: una famiglia tranquilla

Maria Artale

«Una famiglia tranquilla, mai un problema». Così i vicini di casa, increduli, commentano il tragico fatto di cronaca che ha colpito Cerro, piccola frazione di Bottanuco. Una storia incredibile, che ha spiazzato l’intera comunità.

La famiglia Magrì abitava a Bottanuco dal 1968: qui Domenico Magrì, 82 anni il prossimo novembre e originario di Catania, si era trasferito con la moglie Maria Artale, 82 anni originaria di Enna. Prima la coppia era emigrata a Sesto San Giovanni, poi per il lavoro in ambito edile dell’uomo, li aveva portati nella Bergamasca. Quattro i figli della coppia: Agata, 58 anni, Adalgisa, 53, Alessandra, 50, e Aldo, 44 anni. Le tre figlie abitano nel Milanese, solo Aldo vive a Bottanuco.

La donna aveva aperto proprio a Bottanuco con la sorella anche un’oreficeria, che poi le due avevano chiuso. Risale invece a 15 anni fa la malattia: Maria Artale era stata colpita da un ictus che l’aveva costretta su una sedia a rotelle.

«Una famiglia senza problemi, mai tensioni, mai chiacchiere» commentano ancora i vicini increduli e sotto choc per quanto capitato.

© riproduzione riservata