Venerdì 18 Luglio 2014

Brebemi, il premier Renzi taglia il nastro

Inaugurazione il 23 a Fara Olivana

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi
(Foto by RICCARDO ANTIMIANI)

Esattamente cinque anni fa, a Urago d’Oglio, era stato l’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi a posare la prima pietra (o, meglio, ad azionare la prima colata di cemento). Ora l’inaugurazione dell’autostrada Brebemi-A35 spetterà all’attuale premier Matteo Renzi.

La notizia della sua presenza mercoledì prossimo al centro di manutenzione e controllo di Fara Olivana, dove si terrà il taglio del nastro della grande infrastruttura, non è ancora stata ufficializzata ma è data per quasi certa (salvo, ovviamente, improvvise emergenze). Non saranno presenti invece altre due figure istituzionali, una italiana l’altra europea, di cui fino a pochi giorni fa ci si aspettava l’intervento: il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il presidente del Parlamento europeo Martin Schultz.

La (quasi) certezza della presenza del presidente del Consiglio dei ministri alla inaugurazione della Brebemi-A35 si è avuta solo ieri in tarda serata. Fino a poche ore prima l’intoppo maggiore al suo intervento, come si è appreso da Roma, è che proprio per mercoledì mattina è stato fissato un Consiglio dei ministri in cui dovranno essere discusse questioni di grande rilievo. Alla fine però, compresa dall’entourage del primo ministro l’importanza del taglio del nastro della direttissima Brescia-Bergamo-Milano, si è deciso per lo slittamento di alcune ore del Consiglio dei ministri. Attualmente sono in corso tutte le attività per l’organizzazione del suo trasferimento.

Grazie a questo spostamento di orario, Renzi, agevolato anche dalla vicinanza dell’aeroporto di Orio a Fara Olivana, avrà il tempo di decollare nella mattina di mercoledì da Roma, partecipare alla cerimonia di inaugurazione della Brebemi-A35, per poi tornare nella capitale ad assolvere i suoi compiti istituzionali. Insieme a lui è previsto che atterreranno all’aeroporto «Il Caravaggio» anche il ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture Maurizio Lupi e pure il bergamasco ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina.

© riproduzione riservata