Cade da un traliccio, operaio ferito Tre incidenti in 6 giorni: sale l’allerta

Cade da un traliccio, operaio ferito
Tre incidenti in 6 giorni: sale l’allerta

Un operaio di 50 anni, dipendente di una ditta bergamasca, è rimasto ferito cadendo da un traliccio in provincia di Chieti. Ricoverato in ospedale con lesioni alle gambe, non è in pericolo di vita. Sale l’allerta per gli infortuni sul lavoro: nei giorni scorsi due bergamaschi morti per cadute dall’alto.

L’uomo, di nazionalità bulgara dipendente di una ditta della provincia di Bergamo, a quanto si è potuto apprendere è precipitato da circa 5 metri mentre stava effettuando manutenzione di un tratto dell’impianto dell’elettrodotto Villanova-Gissi in costruzione, in località Pili-Sciola ad Atessa.

Subito soccorso da un collega che ha poi chiamato il 118, è stato ricoverato con politrauma agli arti inferiori nell’ospedale di Chieti. Sul posto i carabinieri.

Negli ultimi giorni è salito l’allarme per gli infortuni sul lavoro, in particolare per le cadute dall’alto. L’incidente infatti arriva a pochi giorni da altri due episodi simili, costati la vita a due operai bergamaschi: il 4 giugno Luigi Belotti, 60 anni, di San Paolo d’Argon era caduto da un palo telefonico a Boffalora d’Adda, in provincia di Lodi, morendo sul colpo; Daniele Lazzaroni, di soli 31 anni, era invece sul tetto di una ditta a Brescia quando una lastra ha ceduto: è precipitato per dieci metri, una caduta che non gli ha lasciato scampo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA