Capotreno aggredita, un fermato Riconosciuto a bordo dalla vittima

Capotreno aggredita, un fermato
Riconosciuto a bordo dalla vittima

Dominicano senza documenti bloccato a Caravaggio: è accusato dell’aggressione alla donna e a un passeggero alla stazione di Treviglio.

L’uomo è stato individuato sabato 20 giugno, all’indomani dell’aggressione: era di nuovo sul treno e la stessa capotreno lo ha riconosciuto. Avvertite le forze dell’ordine, è stato bloccato a Caravaggio e preso in consegna dalla polizia locale. Si tratterebbe di un dominicano che non aveva con sé i documenti.

L’aggressione di cui è accusato è avvenuta venerdì 19 giugno sul treno delle 17,36 in partenza da Milano Porta Garibaldi con destinazione finale Cremona: a poca distanza dall’arrivo a Treviglio (nella foto sopra) due stranieri, visibilmente ubriachi, avevano minacciato la capotreno con un cacciavite.

Era intervenuto un passeggero, che era stato colpito con calci e pugni. I due aggressori dopo aver tirato il freno d’emergenza erano scappati. Il convoglio dopo l’episodio era stato soppresso nella stazione di Treviglio Centrale.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 21 giugno

© RIPRODUZIONE RISERVATA