Domenica 29 Dicembre 2013

Chiuduno, il tesoro di Cèco:

collezione di 14 mila fumetti

Cèco con la moglie Lucia mostra alcuni numeri della sua inestimabile collezione di fumetti

Un mondo di colori, avventure, disegni e nuvolette. Dal tema western alla Walt Disney, dal Corriere dei Piccoli a Kinowa, Zagor, dagli striscia albo gioiello ai cartonati di Tex e tantissimi altri ancora.

Un vero e proprio tesoro ben custodito nella soffitta di casa, il suo magico regno nel quale adora rifugiarsi e, lasciandosi trasportare dalla fantasia, immedesimarsi nelle avventure del suo personaggio preferito: Tex Willer.

Alessandro Finazzi, 77 anni, di Chiuduno, meglio conosciuto come «Cèco», è un collezionista di fumetti e ne possiede oltre 14 mila, tutti in buono stato. «Questo è il mio tesoro - dice sorridendo -. Un valore inestimabile dal punto di vista emozionale, mentre da quello economico sinceramente non me ne sono mai interessato, anche se degli amici me l’hanno fatto notare».

Pensionato, sposato con Lucia da 44 anni e nonno di Eligia (5 anni) e Davide (2 anni), Cèco è un uomo solare, energico, disponibile con tutti e con una memoria di ferro: «La vita va vissuta sempre con il sorriso , guardando le cose sempre da prospettive diverse. Per rilassarmi salgo in soffitta e mi immergo nella lettura. Tex Willer è il mio preferito, possiedo tutte le versioni (annuali, settimanali, mensili) dal numero 1 al 637». Come nasce la passione per i fumetti? «È iniziato tutto per gioco. Il primo fumetto Tom Mix (tema western) l’ho comprato quando avevo dieci anni, era il 26 settembre 1946».

© riproduzione riservata