Contro il degrado del centro storico
a Seriate arriva il vigile di quartiere

Rilancio del commercio, spazio ai giovani, attività sociali. E soprattutto il vigile di quartiere. Sono le prime decisioni del neosindaco di Seriate, Cristian Vezzoli, dopo un sopralluogo nel centro storico del paese. «Incentiveremo la riqualificazione degli immobili».

Contro il degrado del centro storico a Seriate arriva il vigile di quartiere
Piazza Bolognini a Seriate
(Foto di Foto Yuri Colleoni)

Rilancio del commercio, spazio ai giovani, attività sociali. E soprattutto il vigile di quartiere. Sono le prime decisioni del neosindaco di Seriate, Cristian Vezzoli, dopo un sopralluogo nel centro storico del paese.

«Nel complesso la situazione di piazza Bolognini è buona. Certo qualche abitazione presenta facciate vetuste e gli interni datati. Purtroppo sono case costruite oltre cinquant’anni fa, pensate con criteri che non rispondono alle esigenze dei nuclei familiari di oggi»

«Saranno controlli che replicherò per portare avanti le opportune verificare sulle condizioni degli immobili». Parlando con i commercianti sono emerse alcune criticità, come la presenza di residenti per lo più stranieri. «Insieme alla giunta, valuterò la possibilità di promuovere interventi trasversali per il rilancio del commercio, attraverso l’apertura di attività tradizionali e giovanili, da incentivare anche con un contributo comunale».

A questo si aggiunge il proseguo di eventi culturali e per il tempo libero e l’ipotesi dell’apertura di una sede di attività sociali, come il medico di quartiere. Nel frattempo è già partito il vigile di quartiere, «a cui i cittadini e commercianti potranno rivolgersi per ogni segnalazione». E Vezzoli conclude: «Sarà necessario anche intervenire sulla situazione edilizia e urbanistica incentivando la riqualificazione degli immobili mediante forti sconti sui costi di costruzione e oneri di urbanizzazione. Al contempo proseguirà l’attività di verifica e controllo sulle abitazioni, in particolare quelle che maggiore degrado e minore manutenzione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA