Due fratelli in astinenza: iniziano a sniffare davanti allo spacciatore
Una dose cocaina

Due fratelli in astinenza: iniziano
a sniffare davanti allo spacciatore

Erano talmente in astinenza che, quando lo spacciatore è salito sulla loro auto, i due fratelli hanno pagato la somma richiesta e hanno subito iniziato a sniffare, ancora prima che il pusher fosse sceso. Peccato per loro che alla scena, sabato sera a Dalmine, abbiano assistito i carabinieri.

Erano talmente in astinenza che, quando lo spacciatore è salito sulla loro auto, i due fratelli hanno pagato la somma richiesta e hanno subito iniziato a sniffare, ancora prima che il pusher fosse sceso. Peccato per loro che alla scena, sabato sera a Dalmine, abbiano assistito i carabinieri.

I militari di Dalmine hanno così immediatamente tratto in arresto in flagranza, per il reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 32enne monzese residente a Brembate, già noto alle forze dell’ordine.

I due clienti sono due fratelli di Ornago, provincia di Monza e Brienza, uno dei quali libero professionista. L’immediata perquisizione personale sullo spacciatore ha permesso di trovargli in tasca 450 euro, provento attività spaccio.

Entrambi i fratelli sono stati segnalati alla Prefettura di Bergamo come consumatori abituali di sostanze stupefacenti. A quello che era alla guida è stata anche immediatamente ritirata la patente. L’arrestato è finito agli arresti domiciliari, in attesa di giudizio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA