Venerdì 08 Agosto 2014

Erba alta, Dolci: che incuria

«Ci si attivi anche nelle piccole cose»

Le aiuole in via Coghetti

Aiuole bistrattate, erba altissima, zone verdi indecorose. La segnalazione arriva da Federconsumatori che evidenzia un’annosa problematica che coinvolge molte zone della città di Bergamo. «Non solo lungo i marciapiedi di viale Papa Giovanni XXIII - spiega Umberto Dolci -. Ad esempio: significativo il colpo d’occhio che si presenta a chi svolta da Via Palma il Vecchio in Via Coghetti: più che a un’aiuola sembra di trovarsi di fronte un pezzo di orto botanico abbandonato alla volontà della natura».

«Lo spettacolo dell’erba incolta e delle aiuole trasandate continua sino alla sede della Polizia Locale.Forse non è il caso di scandalizzarsi se per quindici giorni anche Piazza Vecchia rinverdirà un poco».

«L’Amministrazione precedente portava a discolpa dell’incuria la stucchevole litania della scarsità di risorse (Roma che trattiene i nostri soldi) - continua Dolci -: avremmo piacere che l’attuale si dimostrasse un poco più attenta e sensibile nell’avere cura anche delle “piccole cose”, come il taglio dell’erba, il rattoppo delle buche, la lotta all’occupazione abusiva dei parcheggi riservati a chi, in quanto meno fortunato di altri, ne ha diritto, il rispetto del Codice della Strada, l’attuazione dei regolamenti comunali per il commercio ambulante».

© riproduzione riservata