Giovedì 18 Ottobre 2012

Formigoni contro la Lega
«Il mio successore sarà del PdL»

«Il mio successore alla Regione Lombardia deve essere un pidiellino. Il contrario sarebbe un errore che pagheremmo caro e la maggioranza del partito su questo è con me». A dichiararlo è Roberto Formigoni in un'intervista al Messaggero dove il governatore assicura che il Pdl non lo sta scaricando: «In nessun modo. Tutto ciò che abbiamo fatto finora è stato concordato con Alfano e poi con Mantovani».

«Sarebbe un errore gravissimo - spiega Formigoni - consegnare la nostra regione alla Lega. In questo modo sarebbero alla guida del Veneto, Piemonte e Lombardia. Se dovesse succedere, io dico che qui il Pdl perderebbe anche quei pochi voti che gli sono rimasti, senza la guida delle grandi realtà del Nord spariremmo».

«Il 90 per cento degli elettori del mio partito - aggiunge Formigoni - su questo la pensa come me», e anche «la maggior parte dei dirigenti del Pdl». «Come dice La Russa - osserva ancora Formigoni - la Lega ci sta dando merce avariata» nel senso che «noi diamo loro la Lombardia e loro in cambio non ci danno nulla». «Per me - fa sapere infine - viene al primo posto l'alleanza con i moderati».

fa.tinaglia

© riproduzione riservata