Frana in Val Serina: buone notizie
Arrivano 1,2 milioni dalla Regione

«Regione Lombardia stanzia oggi 1,2 milioni di euro per procedere alla messa in sicurezza della frana che ha interessato la Val Serina. Un intervento necessario, per permettere i successivi lavori sul ponte danneggiato nel Comune di Costa Serina».

Frana in Val Serina: buone notizie Arrivano 1,2 milioni dalla Regione
Frana in Val Serina

«Regione Lombardia stanzia oggi 1,2 milioni di euro per procedere alla messa in sicurezza della frana che ha interessato la Val Serina. Un intervento necessario, per permettere i successivi lavori sul ponte danneggiato nel Comune di Costa Serina e quindi procedere alla riapertura della viabilità».

Lo ha detto l’assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di Regione Lombardia, Viviana Beccalossi, che giovedì 17 aprile ha presentato in Giunta un provvedimento che integra una delibera del 20 marzo scorso, con la quale erano già stati stanziati 16 milioni di euro, di cui 950.000 in provincia di Bergamo, per mettere in sicurezza diverse aree della Lombardia a rischio idrogeologico.

RIAPERTURA VIABILITÀ COSTA SERINA - «Le opere in Val Serina - ha continuato l’assessore al Territorio - consisteranno nella demolizione degli ammassi rocciosi instabili, che fronteggiano anche un’abitazione, e nel posizionamento di barriere paramassi, per porre finalmente fine all’interruzione della viabilità principale che tanti danni sta creando ai cittadini e all’economia dei Comuni interessati». Dopo l’intervento, la Provincia potrà procedere con i lavori sulla strada.

STANZIAMENTO 1,2 MILIONI DI EURO - «Si tratta di uno stanziamento di fondi rilevante, a cui si è arrivati grazie a una fattiva collaborazione tra Assessorati» ha commentato l’assessore regionale alla Sicurezza, Protezione civile e Immigrazione, Simona Bordonali, a proposito dello stanziamento deliberato oggi dall’Esecutivo regionale. «Gli Enti locali - ha proseguito - stanno attraversando un momento difficile e anche Regione Lombardia si è trovata costretta a ridimensionare alcuni interventi a causa dei tagli imposti dal Governo centrale».

PER REGIONE MESSA IN SICUREZZA È PRIORITÀ - «Ciò nonostante - ha concluso la titolare regionale della Protezione Civile - riteniamo che la messa in sicurezza del territorio debba rappresentare una priorità programmatica assoluta e continueremo a impegnarci, affinché, da questo punto di vista, vengano garantite le risorse necessarie su tutto il territorio regionale».

RISPOSTE CONCRETE - «Ancora una volta Regione Lombardia parla con i fatti - ha sottolineato l’assessore all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile, Claudia Maria Terzi -. Lo sblocco delle risorse era una priorità e così è stato”. “Insomma - ha concluso - un bel lavoro di squadra a favore del territorio, che dimostra la costante e concreta attenzione della Regione verso le proprie comunità, senza distinzioni geografiche»

© RIPRODUZIONE RISERVATA