Mercoledì 04 Dicembre 2013

Gli studenti padani in controtendenza:

Maroni vicino ai problemi degli studenti

Roberto Maroni e Stefano Paleari alla Assemblea di Confindustria Bergamo -
(Foto by Colleoni)

E’ attesa per giovedì 5 dicembre la visita del governatore della Regione Lombardia Roberto Maroni a Bergamo, dove si terrà una seduta straordinaria della Giunta regionale presso la sede dell’Università cittadina.

“Questa visita è un ottimo segnale, segno di quanto è vicina Regione Lombardia al territorio della nostra provincia e ai nostri giovani – dichiara Matteo Villa, coordinatore del Movimento Universitario Padano di Bergamo -. Sono numerose le azioni che il presidente Maroni ha realizzato sinora per agevolare il percorso di formazione scolastica e professionale di noi giovani: pensiamo, ad esempio, all’azzeramento dell’Irap per le start up innovative oppure agli stanziamenti per il rilancio del trasporto locale e per l’edilizia scolastica: in tutto, siamo quasi a 1 miliardo di Euro investito per sostenere i giovani. Purtroppo lo Stato centrale ci riserva un’attenzione ben diversa, fatta di tagli (-41mil di euro) alle Università meritevoli, come il nostro Ateneo, che investe riducendo il debito. Al danno si aggiunge la beffa: oggi è arrivata la notizia della conferma della cancellazione del fondo di premialità. Il riconoscimento per gli atenei migliori sarà: non subire nuovi tagli”.

«Domani ringrazieremo il governatore Roberto Maroni che, convocando la Giunta nella nostra Università, non solo rende onore al nostro Ateneo e ai risultati ottenuti dal rettore Paleari, ma dà un segnale di vicinanza ed ascolto ai problemi dei giovani studenti lombardi» conclude Villa.

© riproduzione riservata