Grumello,   colpo al bar «All Inn» Il rapinatore preso subito dopo

Grumello, colpo al bar «All Inn»
Il rapinatore preso subito dopo

È un infermiere bresciano con precedenti e problemi di tossicodipendenza: ha minacciato la proprietaria del locale con un taglierino, portandosi via 1.700 euro.

Nel corso della notte tra venerdì 8 e sabato 9 novembre, intorno alle 3, i carabinieri della Compagnia di Bergamo hanno arrestato un trentenne di Cologne (Brescia), infermiere, già noto per precedenti specifici, per una rapina a mano armata presso il bar «All Inn» di Grumello, messa a segno poche ore prima bel locale di Grumello, in via Volta.

Il giovane, travisato e armato di taglierino, è entrato nel bar e, minacciando la titolare, si è fatto consegnare la somma in contanti di circa 1.700 euro, per poi tentare di allontanarsi precipitosamente facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenute immediatamente due pattuglie delle Stazioni carabinieri di Grumello del Monte e Sarnico, che sono riuscite a intercettare il malvivente e a fermarlo. Nel corso della successiva perquisizione, l’uomo, originario del bresciano e con problemi di tossicodipendenza, è stato trovato in possesso dell’intera somma in denaro appena sottratta, che occultava in parte negli slip e in parte nelle scarpe. Il denaro è stato restituito alla proprietaria. Inoltre, i militari hanno rinvenuto l’arma, il cappellino, la sciarpa e i guanti usati per la rapina. Pertanto, i carabinieri hanno arrestato l’uomo per rapina aggravata e porto abusivo di armi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA