Lunedì 01 Settembre 2014

I 4 alpinisti morti sul Disgrazia

Uno era originario di Martinengo

Il recupero dei quattro morti sul monte Disgrazia

Giuseppe Gritti, uno dei quattri alpinisti morti ieri sul Disgrazia, in Valtellina, era nato a Martinengo, in provincia di Bergamo, ma all’età di un anno si era trasferito con i suoi genitori a Mezzago, oggi in provincia di Monza e Brianza, il paese natale della mamma. E proprio a Mezzago era cresciuto, anche se il legame con la cittadina della Bassa bergamasca, di cui è originario il papà Angelo, non si era mai spezzato.

Persa da ragazzo la mamma, aveva continuato a frequentare Martinengo, soprattutto durante le estati, a casa di una zia paterna. E a Martinengo, benché oggi Giuseppe non sia conosciuto, vivono ancora diversi parenti stretti: la zia e tre zii paterni, oltre a una innumerevole schiera di cugini. Gritti è infatti tra i cognomi più diffusi a Martinengo.

Il padre è un muratore oggi in pensione, mentre Giuseppe lavorava come autista della metropolitana di Milano. Lascia la moglie e tre figli, il più grande dei quali ha soltanto 12 anni.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 1° settembre

© riproduzione riservata