Martedì 06 Maggio 2014

Il Balzer comprato dagli sceicchi

L’ha rilevato una società di Dubai

La pasticceria Balzer sotto i portici del Sentierone

I petroldollari degli sceicchi di Dubai sono arrivati anche sul Sentierone e hanno ritirato la gestione della storica Pasticceria Balzer. La Servair Air Chef, società francese specializzata nella gestione di bar e nella ristorazione aeroportuale, che gestiva dal 2008 la storica caffetteria nel centro di Bergamo bassa, è stata infatti acquisita al 100% dal gruppo Dnata di Dubai, che ne deteneva già il 50%.

Dnata è l’acronimo di «Dubai national air travel agency», uno dei maggiori fornitori al mondo di servizi nel settore aeroportuale. Fa parte del Gruppo Emirates, società interamente posseduta dal governo di Dubai attraverso l’Investment corporation of Dubai. Attualmente Dnata opera in 75 aeroporti dei cinque continenti, offrendo un servizio di eccellenza ad oltre 250 compagnie aeree.

L’arrivo sul Sentierone di una gestione made in Dubai non è recentissima, anzi. La cessione della società sarebbe infatti avvenuta già da un po’ di tempo. Solo ora, però, se ne ha conoscenza e conferma a Bergamo. Che qualcosa di nuovo fosse avvenuto nella storica pasticceria lo ha lasciato pensare il fatto che, dopo anni di presenza nell’annuario dei «Locali storici d’Italia», Balzer non fosse più presente nella Guida 2014 edita nelle scorse settimane a Milano.

Naturalmente poco o nulla è cambiato per i dipendenti del Balzer, che non commentano la notizia. Correva la fine dell’Ottocento quando la famiglia Balzer, mercenari originari del Liechtenstein, aprirono a Palazzolo sull’Oglio la prima pasticceria «Balzer». Ne seguì una seconda a Treviglio ed infine, nel 1936, rilevarono quel locale sotto ai Portici del Sentierone che divenne sinonimo del «bel vivere», di caffè alla moda, di pasticceria superlativa.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 6 maggio

© riproduzione riservata