Mercoledì 25 Giugno 2014

Maltempo e sciopero in Francia

A Orio voli cancellati e in ritardo

Maltempo e scioperi, voli cancellati a Orio
(Foto by Yuri Colleoni)

Ritardi, cancellazioni, dirottamenti sullo scalo di Verona. Una giornata da dimenticare per i passeggeri dell’aeroporto di Orio al Serio.

Voli in forte ritardo con destinazione Brindisi, Thessaloniki, Casablanca, Krakow, Bucarest, Eindhoven.

Sul fronte arrivi, in mattinata si sono registrati dirottamenti a Verona (da Bruxelles), Bologna (da Atene e Trapani), Parma (da Alghero e Brindisi). Ritardi per i voli in arrivo da Dusseldorf, Casblanca, London Stansted, Lamezia, Manchester, Tampere, Rhodes.

I voli Ryanair in partenza per Atene, Valencia, Ibiza, Porto sono stati invece cancellati dalla stessa compagnia aerea con anticipo di 24 ore con comunicazione sul proprio sito web, sono da mettere in relazione allo sciopero dei controllori del traffico aereo in Francia che ha causato ripercussioni sull’intero network.

Nel pomeriggo ritardi per la maggior parte dei voli, sia in partenza che in arrivo. «Ryanair è spiacente per la cancellazione del 15% della sua programmazione complessiva di mercoledì 25 giugno a causa di ingiustificati scioperi da parte dei controllori del traffico Aereo francesi e belgi, che hanno deliberatamente iniziato una azione di settore nel periodo dell’anno di maggior traffico al fine di causare il massimo caos» spiega Kenny Jacobs, chief marketing officer della compagnia irlandese.

«È proprio ora che la Commissione Europea rimuova il diritto di sciopero di questi controllori del traffico Aereo, allo stesso modo in cui ai controllori del traffico aereo negli Stati Uniti e a molti eserciti e forze di polizia d’Europa, viene impedito per legge di scioperare, affinché l’Europa non sia più tenuta in ostaggio da un piccolo numero di controllori del traffico aereo ogni estate».

© riproduzione riservata