Venerdì 28 Marzo 2014

Il ricordo di Guido De Rosa

«Sapeva tutto dell’Atalanta»

Il notaio Peppino Nosari

«Bergamo oggi perde uno tra i suoi più autorevoli ed affermati professionisti, i notai bergamaschi il loro Presidente, i suoi familiari affrontano un momento doloroso e difficile. A loro va innanzitutto un pensiero di affetto e vicinanza».

«Peppino Nosari aveva solo 63 anni, è mancato troppo presto. Aveva un cuore grande: ha sempre offerto il suo aiuto ai colleghi in difficoltà; ha dedicato ai bisognosi, insieme alla moglie, notaio Giuliana Quarti, tante energie. Hanno promosso e sostenuto in prima persona l’Associazione Notarile di Solidarietà, una Organizzazione non lucrativa di utilità sociale (Onlus) che si è prodigata per il disagio di bambini donne e uomini nella Bergamasca (assistenza a ragazze madri) e in Africa nel Malawi (con iniziative di microcredito, che hanno portato ad attività di agricoltura, irrigazione, istruzione, in collaborazione con i Missionari Monfortani)».

«Peppino amava la sua terra, la sua gente, la sua Bergamo: aveva una cordialità, una simpatia ed un’ironia non comuni. Quando, alla fine degli anni 80, gli chiesi notizie sul funzionamento delle istituzioni bergamasche, mi fulminò con una battuta che non ho mai dimenticato: “Quella che funziona meglio è l’Atalanta”. Sorrideva, quando ci diceva che considerava “cultura generale” la conoscenza delle formazioni della Dea, dal 1960 in poi. Ci mancherà. Lo ricorderemo con lo stesso affetto che ci ha dimostrato, sempre».

Guido De Rosa

Past President Consiglio Notarile di Bergamo dal 2001 al 2007

© riproduzione riservata