Sabato 22 Febbraio 2014

Impronte di scarpe nello zucchero

Un 27enne arrestato per furto

Un’auto dei carabinieri
(Foto by San Marco)

Fregato dalle impronte delle scarpe che sono rimaste sullo zucchero rovesciato a terra dopo aver forzato un distributore di bevande calde all’interno di una scuola dell’infanzia di Bergamo. Così un italiano di 27 anni, senza fissa dimora, è stato incastrato e processato per direttissima.

Dopo che nella notte tra venerdì 21 e sabato 22 era scattato l’allarme anti intrusione nella scuola di via Goldoni, i carabinieri sono intervenuti verso l’1,30 e hanno notato il giovane, già noto per i suoi precedenti, che si aggirava nei dintorni. Lo hanno così fermato per un controllo trovandogli addosso un martello, due tenaglie e numerose monetine.

La prova che era stato lui a forzare il distributore automatico si è avuto però quando le forze dell’ordine hanno ispezionato la scuola e visto che sullo zucchero caduto a terra c’era l’impronta di una scarpa, identica a quella indossata dal ventisettenne. Tra l’altro nella suola sono state rinvenute tracce di zucchero.

Il giovane ha ammesso in direttissima le sue responsabilità: arresto convalidato con obbligo di firma e processo rinviato al 10 aprile.

© riproduzione riservata