Lunedì 31 Marzo 2014

Istat, addetti nelle scuole

Bergamo tra le ultime in Italia

Pochi addetti nella scuola nella Bergamasca

Gli asili nido pubblici in Italia sono poco più di mille, per un totale di quasi 26mila dipendenti. Lo rileva l’Istat, dando conto dei dati relativi all’ultimo censimento (2011). Non mancano le differenze

territoriali, con il Mezzogiorno indietro rispetto al Centro-Nord.

Guardando ai servizi direttamente offerti dalle istituzioni

pubbliche, precisa l’Istituto, «la quota maggiore di addetti

rispetto alla popolazione di riferimento si riscontra in alcune

Province della regione Emilia-Romagna». In particolare Bologna (594 addetti ogni 10.000 bambini di età 0-2 anni) e Ferrara (365). Un rapporto alto si registra anche a Genova (407).

Invece, sottolinea l’Istat, «esigua è la dotazione di asili

nido pubblici nel Sud e Isole, soprattutto nelle Province di

Cosenza (4 addetti ogni 10.000 bambini) e di Cagliari (5), nelle

quali il valore dell’indicatore è il più basso d’Italia». Nel Mezzogiorno fanno, però, eccezione alcune province, in particolare Palermo (201) e Oristano (185), che registrano valori ben sopra la media nazionale (129).

Passando alle scuole, in Italia l’Istat rileva quasi 44mila «strutture che offrono servizi di istruzione» tra i 3 e i 19 anni. In tutto occupano 1 milione 24 mila dipendenti, con quindi 107 addetti ogni 1.000 alunni. A livello territoriale i valori più elevati si rilevano nella provincia autonoma di Bolzano (175 addetti ogni 1.000 alunni), seguita da Ogliastra (162), Carbonia-Iglesias (153) e Rieti (150). Viceversa, le province che presentano i valori più bassi sono Como (87 addetti ogni 1.000 alunni), Barletta-Andria-Trani, Verona e Bergamo (91).

Il censimento ha inoltre rilevato 856 strutture ospedaliere pubbliche, che occupano 423 mila dipendenti. Stavolta la “differenziazione territoriale” risulta ridotta, anche se dei picchi rispetto alla media nazionale (73 addetti ogni 10mila abitanti) si possono registrare nelle provincie di Trieste (165) e Sondrio (157).

© riproduzione riservata