Sabato 24 Maggio 2014

La carica dei 413 aspiranti sindaci

In Bergamasca 594.501 alle urne

Una giornata per decidere il futuro del Parlamento europeo, ma anche (e soprattutto) di 172 Comuni della provincia, con in testa il capoluogo. Si vota solo domenica 25 dalle 7 alle 23.

A Bergamo gli elettori per le comunali sono 90.796 (92 i comunitari), di cui 41.935 uomini, 48.861 donne. Poco meno gli aventi diritto al voto per la corsa europea: 88.920, 40.928 maschi, 47.992 femmine. Sono 109 le sezioni di voto allestite nelle scuole della città.

Nella Bergamasca saranno chiamati complessivamente alle urne 594.501 elettori (303.672 femmine e 290.829 maschi), per il rinnovo di 172 Consigli comunali, con 413 aspiranti sindaci. Oltre a Bergamo, quelli a rischio ballottaggio (quindi sopra i 15 mila abitanti) sono Albino, Dalmine, Romano di Lombardia e Seriate. Due saranno nuovissimi: Val Brembilla, nato dalla fusione di Brembilla e Gerosa, e Sant’Omobono Terme, che ha assorbito Valsecca. Un Comune, invece, Locatello, non andrà al voto, pur essendo l’amministrazione alla scadenza naturale del mandato. Non c’è stata, infatti, alcuna candidatura. Da settimana prossima, quindi, arriverà quindi un commissario.

prefettizio.

Ci sono, invece, 26 Comuni dove il sindaco potrà già cantare vittoria da domenica sera, poco dopo le 23. Si tratta dei paesi in cui è stata presentata una sola lista: Adrara San Martino, Bossico, Cassiglio, Comun Nuovo, Foppolo, Fuipiano Valle Imagna, Gaverina, Isola di Fondra, Lenna, Levate, Lurano, Misano Gera d’Adda, Olmo al Brembo, Oneta, Onore, Piario, Sant’Omobono Terme, Songavazzo, Spinone, Taleggio, Torre de’ Roveri, Valgoglio, Valtorta, Valleve, Vedeseta e Vertova. Ma sulla vittoria pesa l’incognita del superamento del quorum.

Leggi le 18 pagine speciali su L’Eco di Bergamo del 24 maggio, con tutti i candidati

© riproduzione riservata