Martedì 27 Maggio 2014

La crisi colpisce i condomini

In uno su due qualcuno non paga

Nella metà dei condomini bergamaschi c’è chi non riesce a pagare le spese per colpa della crisi. Una situazione di grave difficoltà che si sta allargando a macchia d’olio, e che complica la vita degli amministratori, chiamati a far quadrare conti sempre più in rosso.

Ad andarci di mezzo sono i servizi comuni essenziali e la manutenzione degli edifici, che vengono tagliati o rimandati a data da destinarsi. Un quadro delicato, anche perché rende sempre più difficile la convivenza sul pianerottolo.

«Ormai in un condominio su due manca la puntualità dei pagamenti – spiega Bruno Negrini, vicepresidente Anaci di Bergamo (l’associazione che riunisce gli amministratori) – e la situazione sta peggiorando. Il 2013 si era chiuso con un cauto ottimismo, ma sono bastati i primi mesi del 2014 per spegnerlo. I condomini morosi aumentano di giorno in giorno».

Per far fronte all’emergenza si concede la dilazione dei pagamenti: qualcuno arriva anche a dieci-undici rate all’anno invece delle solite tre. Ma spesso non è sufficiente.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 27 maggio

© riproduzione riservata