Martedì 10 Giugno 2014

La nuova frontiera dell’abusivo

Lo stoccafisso alla nigeriana

Controlli della polizia locale in via Quarenghi
(Foto by Bedolis)

Roba da restarci secchi. Come lo stoccafisso che alcune donne nigeriane vendevano in modo illegale e in spregio a qualsiasi norma igienica. L’ultima frontiera del commercio illegale è in via Quarenghi, dove la polizia locale lunedì ha fermato una nigeriana, rea di avere la bellezza di 4,4 chili di stoccafisso nella borsetta.

La vicenda prende le mosse da alcune segnalazioni giunte nelle scorse settimane al comando di via Coghetti su uno strano commercio su strada di pesce secco per strada . Lunedì tre agenti della locale in abiti borghesi si sono avvicinati alle nigeriane fingendosi interessate all’acquisto: il pesce era in vendita in comodi pezzettini preconfezionati. Le vigilesse sono riuscite a fermarne una. Nella borsetta aveva 4,4 chili di stoccafisso, sequestrato. Alla venditrice è toccata una multa per commercio in zona vietata e senza autorizzazione.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 10 giugno

© riproduzione riservata