Venerdì 05 Settembre 2014

La Pedemontana non avrà caselli

Antenne all’ingresso e telepedaggio

Un rendering della Pedemontana: il tracciato sarà di 67 chilometri, dalla provincia di Varese a Osio Sotto

La Pedemontana Lombarda sarà una autostrada senza caselli e i pedaggi verranno riscossi attraverso il sistema denominato Mlff (acronimo della definizione inglese «Multilane free flow»).

La conferma si è avuta giovedì, alla scadenza dei termini per la presentazione di manifestazioni di interesse «per la progettazione, la posa in opera, la gestione del sistema di esazione dei pedaggi» della grande infrastruttura che, con i suoi 67 chilometri di tracciato, collegherà Cassano Magnago (Varese) a Osio Sotto.

In pratica la società Pedelombarda spa si è rivolta al mercato chiedendo se qualche privato sia interessato a prendersi in carico l’«intero pacchetto» del sistema di esazione dei pedaggi dell’autostrada.

A questa richiesta alcune società private del settore (il numero deve ancora esser reso noto) hanno risposto positivamente. Ora, quindi, il consiglio di amministrazione della Pedemontana Lombarda spa (che si riunirà venerdì prossimo) potrà decidere di indire la gara pubblica per la scelta a chi affidare l’appalto da 50 milioni di euro che comprende la progettazione, la posa in opera, la gestione del sistema di esazione dei pedaggi che dovrà avvenire appunto attraverso il sistema «free flow» ossia senza caselli.

Tutto su L’Eco di Bergamo del 5 settembre

© riproduzione riservata