Lunedì 25 Agosto 2014

La protesta: 6 al dì per i funghi

«Ma sono proprietario di 2ª casa»

Cesto di funghi

«Sono il proprietario di un piccolo appartamento (seconda casa) ubicato nel comune di Vilminore di Scalve dove regolarmente e giustamente pago tutte quelle tasse che pagano anche i residenti del paese nessuna esclusa». Inizia così la lettera di un nostro lettore che torna sull’annosa questione della tassa sulla raccolta dei funghi.

«Nella stagione estiva io e altri amici abbiamo la passione per la raccolta dei funghi con l’obbligo per i non residenti di pagare un ulteriore balzello di 6 € al giorno per la raccolta appunto.

Mi chiedo il perché noi proprietari di seconde case si debba pagare questo permesso visto che in paese le tasse le paghiamo come tutti gli altri».

«Al di là della mera protesta che non porta a nulla potrebbe essere intelligente, è una valida proposta, dare gratuitamente ad ogni singolo proprietario di seconda casa un permesso raccolta funghi e, giustamente, continuare a fare pagare il tributo a tutti gli altri avventizi che, spesso, si avventurano nei boschi senza alcun permesso».

© riproduzione riservata