Mercoledì 02 Aprile 2014

Le Gavazzeni: «Esame non urgente

Se lo è viene effettuato entro 72 ore»

Cliniche Humanitas Gavazzeni

Ecco la risposta di Humanitas Gavazzeni alla lettera relativa agli esami di routine e ai tempi di attesa: «Per esami di controllo, come l’elettrocardiogramma da sforzo citato nella lettera pubblicata, non esiste una tempistica predeterminata per la loro esecuzione in quanto si tratta di esami senza particolare urgenza intrinseca. Il medico che prescrive l’esame può comunque definire una specifica priorità o urgenza. Per questi casi, esiste il “bollino verde” con il quale l’esame viene effettuato entro le 72 ore oltre alla disponibilità del Pronto soccorso in caso di urgenza».

«Non ci sono correlazioni tra le liste di attesa del Servizio Sanitario Nazionale e attività privata. I tempi di attesa dell’attività privata sono più brevi perché c’è meno richiesta. Humanitas Gavazzeni offre il 90 % delle prestazioni con il Servizio Sanitario Nazionale e il 10% in regime privato. Proprio per far fronte a una richiesta sempre crescente in questo ambito clinico (l’ospedale è centro di riferimento sul territorio per le patologie cardio vascolari), Humanitas Gavazzeni anche nel 2014 continuerà ad erogare prestazioni in numero superiore a quanto disposto dal budget assegnato dalla Regione Lombardia, come già nel 2013».

© riproduzione riservata