Martedì 11 Febbraio 2014

Le previsioni del tempo?

Le fanno gli studenti dell’Aeronautico

Lezioni di metereologia al «Locatelli»
(Foto by Maria Zanchi)

Le previsioni meteo? Da curiosità di tutti a materia scolastica. Con tanto di Tg Meteo mandato in onda. A cimentarsi con pressione atmosferica, vortici d’aria calda e fredda, anticicloni e mappe di ogni tipo sono gli studenti del triennio dell’Istituto aeronautico Locatelli che, a turno, vestono i panni del colonnello Giuliacci per raccontare che tempo farà sulla Lombardia e in particolare sulla nostra provincia.

«La meteorologia, in particolare quella riferita a fenomeni che hanno attinenza con la sicurezza del volo, è una disciplina d’indirizzo della nostra scuola – spiega Daniele Izzo, docente all’Aeronautico Locatelli, ma soprattutto meteorologo e climatologo al Centro Epson Meteo che elabora le previsioni per i canali Mediaset –. Un conto però è insegnare in linea teorica cos’è l’atmosfera e quali sono i fenomeni che la caratterizzano, e un altro è fare la previsione di questi fenomeni. Prendendo spunto da quello che è il mio lavoro ho pensato così di avvicinare i ragazzi a quelle che sono le previsioni vere e proprie. In realtà – sottolinea Izzo – questo non è previsto dal piano di studi, ma devo dire che appassiona tantissimo i ragazzi che hanno modo di sperimentare in prima persona un’attività che, in futuro, potrebbe diventare per alcuni di loro una vera e propria professione».

Per fare previsioni degne di questo nome, e soprattutto attendibili, sono necessari computer per consultare le mappe necessarie a determinare umidità, pressione e correnti, ma per mandarle in onda è necessario ben altro: «È stata allestita una sala di previsioni meteo con tanto di telecamera, microfono professionale e maxischermo per la proiezione delle mappe – prosegue Izzo –. Per rendere la sala il più simile possibile a quella degli studi di Mediaset è stata dipinta la parete, che fa da sfondo, di colore azzurro cielo e sono state posizionate le luci per dare la giusta illuminazione alle riprese video». L’iniziativa coinvolge un po’ tutti i ragazzi del triennio che non solo elaborano le previsioni sotto la guida di Izzo, ma si occupano della realizzazione grafica, della presentazione e messa in onda del loro Tg Meteo: «L’obiettivo è quello di elaborare le previsioni meteo per la Lombardia e la provincia bergamasca con una certa continuità. E poi, chissà mai che qualche alunno, tra quelli più interessati, non utilizzi questa esperienza per farla diventare una professione a tutti gli effetti».

Dalla realizzazione delle mappe, alla grafica, alla messa in onda. Gli studenti hanno raccolto anche la sfida di mettersi con professionalità davanti a una telecamera: «Spesso i ragazzi, al di là di quello che può essere un atteggiamento spavaldo e sicuro, sono in realtà timidi e impacciati nel comunicare in pubblico. Questa iniziativa – sottolinea il dirigente dell’Istituto Locatelli, Giuseppe Di Giminiani – è stata pensata anche per questo. Per dare loro un’occasione per vincere la propria timidezza e di sperimentarsi in pubblico».

In prospettiva la scuola sta anche pensando a una diffusione delle previsioni meteo non solo attraverso il sito della scuola, ma anche attraverso le emittenti locali: «Ce le hanno già chieste alcuni canali televisivi della Lombardia – dichiara con orgoglio il preside –. Quando tutto sarà perfettamente funzionante saremo lieti di regalarle».

© riproduzione riservata