Cremona, litigano in pizzeria Nella rissa un residente a Calcinate

Cremona, litigano in pizzeria
Nella rissa un residente a Calcinate

C’è anche un egiziano residente a Calcinate tra i nove stranieri denunciati per rissa nel Cremonese: un litigio degenerato da una gomitata involontaria. Danni ingenti a una pizzeria.

Una disputa nata per chi dovesse pagare per primo al bancone di una pizzeria di Soresina, nel Cremonese, è degenerata in rissa: nove le persone denunciate dai carabinieri proprio per rissa all’interno di un locale pubblico, è coinvolto anche un uomo egiziano di 37 anni residente a Calcinate. Lo riportano i giornali e siti web di Cremona: si tratta di quattro egiziani e cinque albanesi che hanno dato in escandescenza sabato 9 febbraio intorno alle 23.30 nel locale. Una rissa vera e propria che ha causato danni agli arredi del locale, oltre alla rottura della vetrina.

La lite è scaturita a seguito di una gomitata involontariamente data da un albanese ad un egiziano presso il banco. I due si sono scusati, ma un altro albanese parente del primo, avrebbe mal interpretato un buffetto dato dall’egiziano al connazionale e così i tre hanno iniziato a insultarsi e a picchiarsi, con il coinvolgimento degli altri amici e parenti presenti. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine. Alcune delle persone coinvolte pare fosse sotto l’effetto dell’alcol. I nove sono stati denunciati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA