Lunedì 18 Novembre 2013

Maresana, un furto ogni 48 ore

I residenti si difendono in internet

link

Venticinque furti in 40 giorni, in media uno ogni 48 ore. Tutti nella zona ai piedi della Maresana tra Valtesse, Monterosso, Quintino Alto fino ad arrivare a Ponteranica. È l’ennesimo grido di allarme dei residenti, che già il mese scorso avevano segnalato il problema e raccolto le adesioni per un servizio di vigilanza privata.

«Ma ora chiediamo l’intervento del Comune e della prefettura, che non possono tirarsi indietro quando si parla di sicurezza dei cittadini – spiega un avvocato di via Quintino Alto che è diventato ormai il portavoce dei residenti –. Anche perché negli ultimi 40 giorni nella nostra zona sono state svaligiate almeno 25 case. E i ladri sono sempre più spavaldi: se ne infischiano delle telecamere, agiscono a volto scoperto e scappano a piedi, quasi sempre all’ora di cena. Quelli che sono stati filmati sono sempre in tre e speriamo che le forze dell’ordine riescano a identificarli. Ma sono velocissimi, in pochi minuti entrano sfondando porte e finestre, rubano e fuggono nei boschi».

Per far fronte alla raffica di furti i residenti si sono organizzati in rete: hanno creato una mailing list attraverso la quale si scambiano segnalazioni di auto e persone sospette, indicano i luoghi e gli orari dei furti, danno consigli e raccomandazioni.

«Tutti i giorni mi arrivano mail, sms e telefonate per segnalarmi furti – continua l’avvocato, derubato il mese scorso – l’ultima ieri (sabato, ndr) in cui un vicino mi ha raccontato che i ladri sono entrati alle 20 in un’abitazione di via Col di Lana mentre in casa c’erano la figlia dei proprietari e il fidanzato. I due ragazzi si sono chiusi in una stanza e hanno chiamato i carabinieri, mentre i ladri hanno sfondato una vetrata, rubato e sono scappati nei boschi».

© riproduzione riservata