Martedì 29 Aprile 2014

Meteo: «L’Italia resterà ostaggio

dell’instabilità per altri 5 giorni»

L’Italia resterà ostaggio dell’instabilità per altri 5 giorni. Lo annuncia Francesco Nucera di 3BMeteo.com: «Prosegue il transito di perturbazioni.Ombrelli al seguito almeno fino al 4 maggio, ma la Festa dei Lavoratori sarà in parte salva».

Dopo il maltempo dei giorni scorsi, la primavera continuerà a mostrare il suo lato negativo. A più riprese, sia pure intervallate da schiarite, condizioni d’instabilità colpiranno il nostro Paese per almeno una settimana.

“Si tratta di perturbazioni tipiche di questa stagione di transizione perché durano non più di due giorni, portano fenomeni irregolari e, tra un peggioramento e l’altro, c’è spazio anche per una pausa di bel tempo”.

Mercoledì 30 è atteso il passaggio della seconda perturbazione della serie: ci sarà una recrudescenza di piogge e rovesci dapprima al Nord, poi anche al Centro. Non mancheranno però delle schiarite e fasi più asciutte, mentre nel contempo è atteso un calo delle temperature di 2/3 gradi.

“In questo andamento altalenante proprio nella giornata del Primo Maggio si incastrerà una provvidenziale pausa variabile e con tante schiarite. Sarà la giornata migliore della settimana - prosegue Nucera - Un po’ d’instabilità la ritroveremo al Centro Sud e sulle Alpi, con qualche acquazzone, mentre una maggiore presenza di sole si avrà su coste e Isole Maggiori”. Le temperature torneranno ad aumentare e il clima sarà gradevole ovunque.

Venerdì è previsto un nuovo peggioramento al Centro Nord con piogge, temporali e temperature in calo. Tra sabato e domenica toccherà invece al Sud. Per un miglioramento bisognerà attendere la giornata di lunedì 5 maggio.

© riproduzione riservata