Mozzanica, riprendono i lavori per riqualificare il rondò killer

Mozzanica, riprendono i lavori
per riqualificare il rondò killer

Riprendono lunedì 1° dicembre i lavori di riqualificazione dell’ex strada statale 11 «Padana Superiore» a Mozzanica, interrotti esattamente tre mesi fa dalla ditta appaltatrice per mancanza di pagamento degli stati di avanzamento dei lavori da parte della Provincia.

Lo ha reso noto il sindaco Pino Fossati in Consiglio comunale, dando al tempo stesso ampio dettaglio degli sviluppi della vicenda, salita alla ribalta delle cronache per l’incidente mortale in cui alla fine di ottobre ha perso la vita il medico di base mozzanichese Antonio Filippi, travolto da un’auto mentre in sella alla sua moto stava attraversando l’incrocio fra l’ex statale 11 e la strada Rivoltana che da tempo avrebbe già dovuto essere trasformato in una rotatoria nell’ambito proprio dei lavori di riqualificazione interrotti il 1° settembre scorso.

«I lavori per la realizzazione delle due rotatorie e del sottopasso sull’ex statale 11 - ha detto Fossati - sono stati consegnati alla ditta Poledil di Trescore Balneario il 5 novembre 2012. Secondo il cronoprogramma la durata era prevista in 600 giorni, per cui il termine di consegna delle opere sarebbe scaduto il 5 giugno di quest’anno. La ditta però ha sospeso i lavori il 1° settembre scorso, per mancanza di pagamenti degli stati di avanzamento lavori. Ho inviato diverse note al dirigente del settore Viabilità della Provincia per segnalare le condizioni di pericolo nella viabilità che si sono venute a creare a causa del protrarsi dei lavori e successivamente a seguito della loro sospensione».

Lunedì 1° dicembre i lavori riprenderanno con alcune modifiche per garantire ancora maggiore sicurezza a pedoni e ciclisti.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 01/12/2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA