Venerdì 22 Novembre 2013

Muratore spara a commerciante

L’amico lo spinge e gli salva la vita

Lo sportello bancomat della BPM di Cassano dove è avvenuta la sparatoria
(Foto by Cesni Foto)

Ci sarebbero motivi passionali all’origine della sparatoria avvenuta giovedì pomeriggio a Cassano d’Adda, di fronte allo sportello bancomat della Bpm- Banca Popolare di Milano, in via Quintino Di Vona.

Un muratore di 40 anni di Milano, M. S., arrivato sul posto a bordo della propria Fiat Panda, è sceso dall’auto e, armato di pistola, ha sparato a un coetaneo di Albignano (Milano), R. P., commerciante, che era intento a prelevare e che quindi era girato di spalle.

Fortunatamente il malcapitato non era solo: di fianco c’era un amico, che non appena ha visto la pistola, gli ha dato una spinta salvandogli molto probabilmente la vita: il proiettile non l’ha infatti colpito alla schiena, a cui probabilmente l’attentatore mirava, bensì a un gluteo. Il muratore che ha sparato è poi salito a bordo della sua auto ed è scappato. Non ha fatto però molta strada: è stato infatti fermato a Melzo sulla provinciale Rivoltana, dai carabinieri della locale stazione che l’hanno bloccato e poi arrestato con l’accusa di tentato omicidio. Ora si trova nel carcere di Lodi.

© riproduzione riservata