Giovedì 26 Giugno 2014

Regione: nuove regole per le sagre

Nel mirino alimenti e bevande

La sagra di Rovetta

La IV Commissione di Regione Lombardia, presieduta da Angelo Ciocca (Lega Nord), ha incontrato giovedì 26 giugno Anci e Confcommercio in merito a due proposte di legge (primi firmatari Dario Violi, M5S, e Alessandro Sorte, Forza Italia).

Lo scopo dei provvedimenti è quello di disciplinare e contenere le autorizzazioni comunali temporanee per la somministrazione di alimenti e bevande in occasione di manifestazioni pubbliche. Il documento proposto da Violi chiede in particolare l’istituzione di un registro regionale delle sagre.

Confcommercio ha detto di condividere lo spirito dell’iniziativa auspicando una limitazione delle concessioni per limitare la concorrenza sleale al commercio tradizionale, suggerendo anche di introdurre delle proporzioni (20%) tra la zona destinata a «food» e quella interessata all’evento in sé.

Tra le varie indicazioni lasciate ai commissari anche un maggior rigore nella stesura di una calendario eventi, un elenco o albo delle sagre per certificarne la genuinità, un tempo minimo per depositare le richieste in modo da consentire il lavoro di accertamento dei requisiti da parte di Asl e una certa attenzione ai giorni destinati ai mercati.

Pollice verso da parte di Anci che, ribadendo la disponibilità a lavorare al fianco della Commissione, ha giudicato «al momento irricevibili» le due proposte di legge proprio per i presunti limiti alla libera concorrenza, per l’aggravio burocratico e per le limitazioni all’autonomia dei Comuni. Su richiesta dei consiglieri Mauro Piazza (NCD), Dario Violi (M5S) e Fabio Rolfi (Lega Nord) la Commissione valuterà l’istituzione di un apposito gruppo di lavoro per fare sintesi dei due progetti di legge coordinandosi con eventuali indicazioni della Giunta.

© riproduzione riservata