Martedì 10 Giugno 2014

Parte una scarica da un lampione

Bimbo di 5 anni salvato dall’amico

Il parco pubblico con il campo di basket in via Gramsci, a Martinengo: è ora sotto sequestro
(Foto by Luca Cesni)

Ha rischiato di rimanere fulminato da una scarica elettrica di 220 volt sprigionata da un palo d’illuminazione in un parco pubblico di Martinengo, ma l’amichetto con uno spintone lo ha staccato dalla «morsa» che si stava rivelando mortale.

Vittima Hatim Albab, bambino marocchino che compirà sei anni il prossimo 30 agosto: dovrà per sempre ringraziare l’amico connazionale Lokman Khouribech, velocissimo nel comprendere il dramma che si stava consumando davanti ai suoi occhi e nell’intervenire a suo rischio e pericolo con quanto aveva a disposizione: tanto coraggio e la forza delle braccia nonostante la scossa ricevuta.

Un episodio che domenica sera poteva riservare un epilogo tragico per entrambi i piccoli, ma fortunatamente si è risolto con tanto spavento per il bambino eroe e il ricovero per Hatim, ora in cura nella Pediatria dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Il piccolo ha riportato leggere ustioni provocate dalla scarica elettrica alle dita della mano sinistra, che al momento dell’accaduto era posata su un corrimano in metallo che delimita il campo di basket di via Gramsci, mentre la destra teneva la bicicletta, a sua volta appoggiata al palo dell’illuminazione. Il bambino si sta riprendendo e precauzionalmente sarà trattenuto in reparto ancora per qualche giorno.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 giugno

© riproduzione riservata