Domenica 23 Febbraio 2014

Primarie centrosinistra: Gori 58%

«Uniti, possiamo battere Tentorio»

Gori festeggia la vittoria
(Foto by Maria Zanchi)

La notizia è diventata ufficiale dopo che lo spoglio dei voti è stato completato nella serata di domenica 23 febbraio: sarà Giorgio Gori il rappresentante del centrosinistra a correre per la poltrona di sindaco di Bergamo e a tentare di scalzare Franco Tentorio che ha annunciato la sua ricandidatura.

Gori ha conquistato il 58,53% dei voti (che sono stati 1.612), dunque la sua superiorità è stata schiacciante, mentre Nadia Ghisalberti ha incamerato il 27,74% delle preferenze (764 voti) e Luciano Ongaro si è fermato al 13,73% (378 voti).

Da segnalare la scarsa affluenza: hanno votato soltanto in 2.765, mentre le attese parlavano della mobilitazione di circa 4-6 mila sostenitori del centrosinistra. Chissà se è stato l’effetto Renzi, anche se Gori è sempre stato considerato vicino proprio al neo premier.

Felicità contenuta, dopo l’investitura ufficiale, di Gori che ha garantito che il centrosinistra a Bergamo sarà unito e che l’unità potrà consentire di battere la concorrenza di Tentorio. Un Tentorio che non fa paura. Quanto alla scarsa affluenza, secondo Gori è dipesa evidentemente dai travagli del Pd a livello nazionale con il sofferto passaggio del testimone da Letta a Renzi.

«Sono onorato - le parole di Gori diramate attraverso un comunicato stampa - di questa investitura che arriva da un numero importante di votanti del Centrosinistra bergamasco al quale è stata offerta, per la prima volta, la possibilità di scegliere il loro candidato Sindaco. Il risultato è netto e molto incoraggiante. Si tratta del frutto di un lavoro collettivo, a cui tutto il Pd bergamasco ha partecipato con passione e che, già a questa tornata, è riuscito ad attrarre nuovi elettori. Ringrazio, quindi, tutti coloro che si sono prodigati in questa campagna elettorale, soprattutto per avermi consentito di incontrare un gran numero di cittadini, gruppi e associazioni. È un lavoro

prezioso, di cui anche più avanti vedremo i risultati».

«Voglio complimentarmi con Nadia Ghisalberti e Luciano Ongaro per l’impegno con cui hanno affrontato la partita delle Primarie e per i risultati che hanno raccolto. Da domani lavoreremo tutti insieme, condividendo il programma elettorale e l’impegno ad ampliare il campo delle forze politiche e civiche che, insieme a noi, affronteranno a fine maggio il candidato del Centrodestra. L’obiettivo è chiaro: scuotere Bergamo dall’immobilismo della Giunta Tentorio, valorizzare grandi potenzialità della città - con l’obiettivo prioritario di creare nuovi posti di lavoro - e proiettarla finalmente in una dimensione europea. Una sfida affascinante per la quale questo è stato un primo ma importante passo».

© riproduzione riservata