Domenica 26 Gennaio 2014

Rapina smartphone a 13enne:

foto su Facebook lo smascherano

Uno smartphone

Ancora episodi di microcriminalità alla Stazione Autolinee di Bergamo, ma questa volta l’autore è stato identificato grazie a Facebook. Tutto è successo sabato 25 gennaio verso le 8,30, quando un tredicenne di Alzano Lombardo è stato rapinato da un ragazzo italiano.

Il tredicenne è stato prima avvicinato dal giovane e poi stato invitato a consegnare lo smartphone, che teneva tra le mani. Inizialmente non ha accettato la richiesta, ma ha dovuto cedere il cellulare quando il 19enne l’ha minacciato di perquisirlo. La vittima, accompagnata dai genitori, ha denunciato l’accaduto in questura.

Fondamentali per rintracciare il malvivente le testimonianze delle persone che hanno assistito alla scena: hanno infatti riconosciuto il diciannovenne, fornendo persino nome e cognome al ragazzino rapinato.

Gli uomini della Squadra Mobile hanno così ricercato l’autore del gesto attraverso un mezzo semplicissimo: il suo profilo Facebook. Appena mostrata una sua foto, il tredicenne ha riconosciuto il suo aggressore e sono scattate le operazioni per rintracciare il ragazzo. L. M., 19 anni, è stato arrestato nella sua abitazione di Ghisalba, ancora in possesso dello smartphone, e lunedì sarà processato per direttissima.

© riproduzione riservata