Rossi: sarò presidente di battaglia «Il mio obiettivo il territorio»

Rossi: sarò presidente di battaglia
«Il mio obiettivo il territorio»

«Sarò il presidente di battaglia per il territorio - ha esordito così Matteo Rossi -, e lavorerò sulle fragilità: quelle territoriali, partendo dai dissesti idrogeologici, e quelle sociali, concentrandomi sul lavoro e l’educazione». Apre così il presidente Matteo Rossi il suo primo Consiglio provinciale.

Primo Consiglio provinciale nel pomeriggio di giovedì 16 ottobre in via Tasso con il neo presidente Matteo Rossi ad aprire le danze. Un incontro fiume che ha visto la partecipazione anche delle associazioni del territorio, un incontro importante perchè pone le fondamenta di tutto il lavoro che ora il nuovo Consiglio provinciale dovrà svolgere per la Bergamasca.

«Sarò il presidente di battaglia per il territorio - ha esordito così Matteo Rossi -, e lavorerò sulle fragilità: quelle territoriali, partendo dai dissesti idrogeologici, e quelle sociali, concentrandomi sul lavoro e sulla questione dell’assistenza educativa ai disabili, tema importantissimo che voglio risolvere entro il 2015».

Consiglio provinciale in via Tasso

Consiglio provinciale in via Tasso
(Foto by Beppe Bedolis)

Una riunione molto partecipata, quindi, con l’indicazione di Rossi delle deleghe che ha deciso per i suoi consiglieri, mantenendo per se stesso quelle del Lavoro, lo Sviluppo e le Pari Opportunità: è la prima volta che quest’ultima delega viene gestita da un uomo.

Tema scottante, inoltre, i fondi della Provincia per le varie attività di gestione, partendo in particolare da un’iniziativa da sempre molto sentita in via Tasso: l’operazione «Fiumi sicuri» per la quale la Provincia sta facendo di tutto per poterla organizzare anche questo autunno come succede tradizionalmente tutti gli anni.

Matteo Rossi

Matteo Rossi
(Foto by Beppe Bedolis)

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 17 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA