Scompare 23enne di Arcene Famiglia e paese in ansia

Scompare 23enne di Arcene
Famiglia e paese in ansia

Tutta la comunità di Arcene è in ansia per la scomparsa di Matteo Abati, il giovane studente di 23 anni del paese che manca da casa da lunedì sera.

Il ragazzo, dalle immagini riprese dalle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale installate nella zona, si vede arrivare in bicicletta alle 21.05 nel parcheggio della fermata ferroviaria. Dopodiché imboccare le scale che portano alle banchine ferroviarie dove però non ci sono telecamere.

«È impossibile, quindi, sapere a quel punto -afferma il fratello Alessandro, 27 anni- su quale treno sia salito e quindi verso dove si sia diretto. Certo è che, sempre a quanto ripreso dalle telecamere, Matteo, studente di ingegneria chimica al Politecnico di Milano, aveva con sé uno zaino e un sacco a pelo, elementi che fanno pensare alla decisione di allontanarsi volontariamente. Amici e famigliari sono comunque molto preoccupati della sua scomparsa: «Vogliamo dirgli di non preoccuparsi di nulla -afferma ancora il fratello- e che lo stiamo aspettando tutti a casa».

Per segnalazioni si può telefonare al 333/5811864 oppure allo 035/878062.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 31 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA