Tamponamento e Asse in tilt «Tutta colpa del rondò dell’A4»

Tamponamento e Asse in tilt
«Tutta colpa del rondò dell’A4»

Lo sfogo di un lettore: basta un semplice tamponamento come giovedì mattina per mandare in tilt tutto l’Asse, già pesantemente gravato da quell’assurdo rondò.

«Un incubo quotidiano». Comincia così la mail arrivata in redazione poco prima delle 9. Quella di un’automobilista «prigioniero dell’Asse interurbano». Una situazione nota, che non manca però di fare discutere. «Oltre che essere la strada principale per chi deve passare da Est a Ovest, è anche una delle poche a due corsie, ad elevato scorrimento, in teoria». In pratica però «ogni santo giorno chi la percorre direzione Bergamo e oltre provenendo da Est comincia a stare in coda poco prima di Seriate».

La coda sull’Asse

La coda sull’Asse

Il perché è presto detto: «Il rondò dell’autostrada crea un effetto a catena, con le auto in coda per chilometri già sull’Asse interurbano. Giovedì 5 marzo ci si è pure messo un tamponamento a complicare la situazione, e le code sono cominciate prima dell’uscita di Grassobbio. E sto parlando di un normalissimo tamponamento, niente di grave, ma tanto è bastato per mandare il traffico ancora più in tilt» prosegue il nostro lettore. Che chiude con l’annosa domanda: «Ma cosa aspettiamo a mettere a posto quell’assurdo rondò? Non è possibile regalare ogni giorno minuti in coda all’incompetenza altrui. Quando si troverò una soluzione?». E magari anche i soldi...


© RIPRODUZIONE RISERVATA