«Teem? Mai passato: rimborsatemi» Pedaggio salasso: l’odissea di un lettore
L’autostrada Teem

«Teem? Mai passato: rimborsatemi»
Pedaggio salasso: l’odissea di un lettore

È diventata una questione di principio. Un nostro lettore da una ventina di giorni sta tentando di farsi rimborsare il pedaggio della Tangenziale est esterna di Milano (Teem), che non ha mai percorso.

Marco si è rivolto all’ufficio reclami di Autostrade per l’Italia perché per andare a Borgo Val di Taro, entrando dal casello di Bergamo, ha percorso l’A4 fino a Brescia A4, quindi la E70 fino a Fiorenzuola, 40 Km sulla A1 fino a Parma e infine la Cisa A15 fino all’uscita Borgo Val di Taro.

Il conto gli è rimasto particolarmente indigesto: così si è rivolto agli uffici della società per segnalare «l’esorbitante aumento della tariffa autostradale che in un anno aumentata ben del 27% passando dai 15,80 euro del 2014 a 20,00 euro nel 2015».

Così ha scoperto che l’inghippo: come L’Eco di Bergamo aveva segnalato in un articolo della scorsa estate , in pratica gli era stato addebitato il costo della Teem. Sì, perché come ha confermato al nostro lettore l’ufficio reclami - gli addebiti dei pedaggi avvengono

«partendo dal presupposto che, in presenza di più alternative, il cliente scelga la via pi breve per compiere il suo viaggio».

Certo di aver subito «quella che secondo me è una piccola truffa» il nostro lettore ha deciso comunque di andare avanti e di chiedere il rimborso del pedaggio Teem. La richiesta è stata inviata venerdì 2 ottobre: scopriremo più avanti se ci è riuscito.

Nel frattempo ha voluto condividere il suggerimento, se non si vuole pagare inutilmente la Teem, di utilizzare il casello di Seriate.

Perché? Ecco alcuni esempi a confronto:
Bergamo - Parma: Euro 15,00
Seriate - Parma: Euro 10,50

Bergamo - Aulla: 26,10
Seriate - Aulla: 21,50

Buon viaggio a tutti....


© RIPRODUZIONE RISERVATA