Mercoledì 18 Dicembre 2013

Tenta la fuga ma si sente male

Torna ai domiciliari a Berzo

L’auto dei carabinieri

Voleva tornarsene in Marocco. Per questo, già alcune settimane fa era evaso dalla sua abitazione di Berzo San Fermo, dov’era in detenzione domiciliare per scontare i restanti 3 anni e 4 mesi di una condanna per violenza sessuale, e si è diretto a Genova, con l’obiettivo di imbarcarsi.

Ma lunedì mattina E. O. A., marocchino di 36 anni, si è sentito male mentre si trovava al porto del capoluogo ligure, in attesa di imbarcarsi, nelle sue intenzioni, su un traghetto diretto in Marocco.

L’extracomunitario è stato così soccorso e portato in ospedale dove poi, grazie alle impronte digitali, è stato identificato, risultando ricercato. Immediata la segnalazione ai carabinieri di Casazza, che sono andati a recuperarlo a Genova e, dopo che è stato dimesso dall’ospedale, lo hanno trasferito in carcere a Bergamo, in attesa che il magistrato di sorveglianza di Brescia disponga di nuovo la detenzione domiciliare.

© riproduzione riservata