Giovedì 12 Dicembre 2013

Un clic sugli scorci più belli

Lovere Arts viaggia sul web

Lovere arts 2012

Like! Ovvero, mi piace. È la parola d’ordine imposta da Facebook per condividere pensieri, fatti ed emozioni con i propri amici creando così comunità di interessi e di discussione dalle potenzialità infinite che si dipanano sulle reti dei social network.

E la settima edizione di Lovere Arts, il percorso espositivo di arte e artigianato allestito nelle cantine e nei fondaci del centro storico di uno dei borghi più belli d’Italia in programma da domani sera a domenica, punta proprio sullo sharing, sulla condivisione che corre via web, per anzitutto coinvolgere e appassionare i visitatori e in seconda battuta promuovere l’iniziativa.

«In questi due anni – spiega Antonio Cadei, presidente della commissione Agenzia per il centro storico, regista dell’intera operazione – abbiamo proposto come tema quello dei burattini e del racconto delle storie. Ma la riflessione che è nata al nostro interno è che i social network sono i teatrini moderni, in cui chi partecipa recita la propria parte e interagisce con altri personaggi. Abbiamo quindi deciso di trasferire questi non luoghi e queste realtà virtuali alla concretezza del nostro centro storico, dando vita al progetto intitolato E se Instagram fosse reale e coinvolgendo i ragazzi del liceo artistico e teatrale Decio Celeri».

Gli studenti installeranno cinque finestre fotografiche distribuite lungo il percorso dietro le quali i visitatori potranno essere truccati e fotografati; chi avrà con sé il proprio cellulare e la propria macchina fotografia digitale potrà inoltre scattare immagini a go go sugli scorci più suggestivi, sulle esposizioni, sulle persone, e condividerle su Facebook, Twitter e Instagram con l’hashtag #loverearts.

Info www.lovereeventi.it

© riproduzione riservata