Mercoledì 11 Dicembre 2013

Un infarto mentre gioca a tennis

Rianimato da due amici, si salva

Il campo da tennis del centro sportivo di Pontirolo
(Foto by Cesni Foto)

In due - l’amico e il titolare del bar - hanno tentato di rianimarlo, effettuando per circa dieci minuti un massaggio cardiaco. Un intervento provvidenziale quello su Luciano Legnani, pensionato 65enne di Pontirolo, che ieri pomeriggio si è sentito male, perdendo conoscenza a causa di infarto che lo ha colpito mentre stava giocando a tennis, come da sua abitudine due volte a settimana.

Momenti di paura e di grande apprensione si sono vissuti ieri pomeriggio al Centro sportivo comunale di Pontirolo: il pensionato è stato soccorso dai due uomini e poi rianimato dal personale medico del 118 che lo ha trasferito al Policlinico di Zingonia.

Legnani, insieme al suo amico Gianluigi Perego, stava giocando a tennis nel campo «b» della struttura comunale. La coppia è solita giocare due volte alla settimana in questo spazio e aveva prenotato il campo per un’ora di gioco, dalle 17 alle 18: improvvisamente, dopo soli 10 minuti di partita, Legnani stava servendo la palla quando le gambe gli sono cedute. Il 65enne è caduto a terra, perdendo conoscenza. L’amico è subito corso vicino al compagno e ha capito la gravità del malore: ha iniziato così a urlare chiedendo aiuto. Al bar «Al Centro», dietro al bancone, c’era Graziano Garzaniti, 42 anni, uno dei titolari del locale interno alla struttura sportiva: «Primo ho telefonato al 118 richiedendo l’intervento di un’ambulanza - ha raccontato -, poi sono corso nel campo da tennis dove ho aiutato Perego ad effettuare il massaggio cardiaco su Legnani», ora in osservazione al policlinico di Zingonia.

© riproduzione riservata