Venerdì 19 Settembre 2014

Villongo, 12 mila birre in casa

Ma il collezionista è astemio

Sono 12 mila bottiglie di birra 33 cl sigillate a coprire 120 nazioni del mondo, custodite con una cura maniacale fra le mura della propria abitazione, con le confezioni di Malboro stese come ferma bottiglie e il falegname di fiducia a commentare: «Mino, per la prossima mensola, mi dispiace ma c’è posto soltanto sul tetto».

È record nazionale, ma soprattutto una meraviglia, roba da far sgranare gli occhi agli appassionati, una «cristalleria» riservata alle birre che farebbe fare un sorriso allo scrittore tedesco Goethe, il quale scrisse: «Saper dove si spina la birra è pratica vera, è geografia». A griffare l’impresa è Mino Perrone, 54 anni, bergamasco di Villongo. «Fra le mura di casa c’è un vero e proprio museo – spiega il 54 enne dipendente di Sab Trasporti – quasi una ragione di vita. Viaggio per l’Europa e per il mondo per recuperare le più ricercate. Di recente sono stato anche a «Montreal Beer Fest». Internet è un mezzo per mantenere viva la collezione ed ampliare le conoscenze».

Tre le location per la pregiata collezione: l’appartamento, il garage e una casetta prefabbricata in giardino posizionata appositamente per contenere a vista la raccolta. Tutto a portata di mano. L’aspetto più incredibile? Mino è astemio.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 19 settembre 2014

© riproduzione riservata