Fallimenti, dati da record negativo
In Bergamasca più di 1 al giorno

Fallimenti, dati da record negativo In Bergamasca più di 1 al giorno
Il 2010 sarà un anno che, dal punto di vista dei fallimenti, vedrà il sistema aziendale bergamasco messo «sotto pressione». Da Capodanno a oggi la cancelleria fallimentare del Tribunale di Bergamo ha registrato ben 45 decreti di fallimento per altrettante aziende. Lo scorso gennaio erano state complessivamente registrate 14 dichiarazioni: tante quante erano state decretate nel corso del gennaio del 2009. Ma a febbraio è «esploso» il bubbone: ben 31 dichiarazioni nell'arco di un solo mese. Che portano complessivamente a quota 45 i fallimenti decretati nella provincia di Bergamo al termine del primo bimestre del 2010.

Facendo le statistiche alla Trilussa è facile dire che la nostra provincia, a febbraio, ogni giorno è stata «persa» un'azienda, chiusa per intervento del Tribunale. Anzi, a dire il vero, la quota è un po' più di una: ci si attesta infatti a circa 1,3 aziende al giorno se consideriamo i 24 giorni feriali che hanno composto lo scorso mese (partito di lunedì, il 1° di febbraio, e chiusosi con il 28 proprio di domenica).

L'approfondimento su L'Eco di venerdì 5 marzo

© RIPRODUZIONE RISERVATA