Lunedì 11 Ottobre 2010

Pace fatta tra la Cisl e la Cgil
Torna una segreteria unitaria

Lunedì pomeriggio i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil di Bergamo hanno tenuto una conferenza stampa per presentare il documento unitario redatto a seguito dei fatti di Treviglio del 30 settembre scorso. Per Piccinini, «questo è il momento di riprendere i valori del sindacato bergamasco, per contrastare la violenza, riprendere il discorso, che non nasconda i problemi dell'unitarietà sindacale ma li riconduca a una dialettica normale. Nei prossimi giorni daremo vita a una segreteria unitaria che possa definire i modi d'azione per i prossimi mesi».

Bresciani ha voluto ripartire da Treviglio, per sottolineare come «queste cose non si devono fare, e su queste cose la nostra condanna è netta. Non ci dovrà mai essere spazio nella Cgil per la giustificazione di atti come questi, che hanno avuto il grave risultato di interrompere un lavoro importante e urgente, come quello in atto tra i tre sindacati per trovare soluzioni alla crisi che ci sta attanagliando. Chiederemo anche ai nostri dirigenti nazionale di organizzare un'iniziativa a Bergamo per discutere di regole, democrazia e rappresentanza».

«Il documento è un messaggio forte e non una scorciatoia – dice Cicerone -. Speriamo fortemente che Bergamo torni a essere la punta avanzata nel mondo sindacale anche per i rapporti unitari».

Nel primo pomeriggio è stato divulgato anche la dichiarazione congiunta di Gigi Petteni e Nino Baseotto, segretari regionali di Cisl e CGil.

Scarica gli allegati per saperne di più

a.ceresoli

© riproduzione riservata