Venerdì 04 Marzo 2011

Distretti del commercio
Dalle Regione 14 milioni

E' stato pubblicato sul Burl il quarto bando per i Distretti del commercio. Si tratta di 14.400.000 euro che permettono di attuare l'iniziativa «Promozione dei Distretti del commercio».

Il finanziamento attua la deliberazione di Giunta regionale del 15 dicembre scorso «Piano triennale degli interventi 2008-2010 sul commercio - modalità per l'attuazione dell'iniziativa 'Promozione dei Distretti del commercio' - 4° bando».

«I Distretti del commercio rappresentano un'occasione imperdibile per stimolare una cultura di marketing territoriale e progetti condivisi tra amministrazioni pubbliche, associazioni di categoria e singole imprese - ha dichiarato Stefano Maullu, assessore della Regione Lombardia al Commercio, Turismo e Servizi -. Su questo aspetto c'è un impegno forte da parte di Regione Lombardia che, con questo 4° bando, ha raggiunto, dal 2008 a oggi, un monte di investimenti nel comparto superiore a 70 milioni di euro».

Il bando è stato emanato con dotazione finanziaria di 14,4 milioni di euro ed è finalizzato sia alla costituzione di nuovi Distretti del commercio (Tipologia 1) che al consolidamento di quelli già riconosciuti (Tipologia 2). La novità sostanziale è l'ampliamento delle categorie di beneficiari del contributo: oltre alle imprese commerciali, sono altresì soggetti beneficiari del sostegno economico regionale le imprese del turismo e dei servizi operanti all'interno del perimetro distrettuale.

Nell'ambito della Tipologia 1 - alla quale sono assegnate risorse pari a 7,2 milioni di euro - sono state individuate 8 aree di intervento: comunicazione e marketing del Distretto del commercio; promozione e animazione; interventi strutturali; accessibilità e mobilità; sicurezza; gestione di servizi in comune; sostenibilità energetica e ambientale; iniziative finalizzate allo sviluppo e al sostegno dell'imprenditoria. Con l'obiettivo di garantire la possibilità di costituire almeno un nuovo Distretto del commercio su ogni territorio provinciale, il bando ha destinato una base di 250.000 euro per ogni singola provincia (per complessivi 3 milioni), mentre la dotazione restante è ripartita in proporzione alla popolazione.

Nell'ambito della Tipologia 2 - alla quale sono assegnate risorse pari a 7,2 milioni di euro - verranno finanziate iniziative di qualificazione, monitoraggio e sviluppo del Distretto (studi di fattibilità, sistemi di indicatori, partecipazione a manifestazioni fieristiche e corsi di formazione), bandi a favore delle imprese commercio, turismo e servizi promossi dai Comuni del Distretto e integrazioni di Comuni confinanti con Distretti esistenti. I termini per la presentazione delle domande decorrono dal 16 maggio al 30 giugno. La procedura si svolge on-line, collegandosi all'indirizzo web: http://89.96.190.11/.

Eventuali quesiti possono essere inoltrati alla casella di posta elettronica: [email protected] .

«I Distretti del commercio, che tengono conto delle specifiche vocazioni territoriali e degli interessi diffusi di consumatori e imprese commerciali di ogni dimensione - ha concluso Maullu -, si confermano uno strumento fondamentale per consolidare un'offerta distributiva equilibrata, in funzione dei punti di vendita già esistenti sul territorio, della domanda potenziale e delle dimensioni dei nuovi insediamenti possibili. La tradizionale contrapposizione tra grande e piccola distribuzione può e deve essere superata in questa logica di sistema».

a.ceresoli

© riproduzione riservata