Giovedì 23 Giugno 2011

Il bilancio nel settore no profit:
Bergamo, un summit il 28 giugno

Martedì 28 Giugno alle 14.30 il Centro Congressi Giovanni XXIII di Bergamo ospiterà un convegno organizzato dall'Ordine dei Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bergamo dedicato alla rendicontazione economico-finanziaria nel settore no profit.

Al centro dei lavori ci sarà il principio contabile per gli enti non profit, redatto da un apposito tavolo tecnico composto da commercialisti, Agenzia per il Terzo settore e Oic (Organismo italiano di contabilità), sottoposto a consultazione pubblica dall'ottobre 2010 al gennaio 2011 e recentemente approvato a livello nazionale.

Si tratta di un documento che delinea l'insieme di norme di carattere generale - ispirate ai principi di chiarezza, veridicità, correttezza e responsabilità -, che devono governare la redazione del bilancio delle onlus.

«Il bilancio - spiega Augusto Tucci, presidente della Commissione enti pubblici e enti non commerciali dell'Ordine dei Commercialisti di Bergamo - è infatti il principale strumento con il quale l'organizzazione può soddisfare le esigenze conoscitive dei propri stakeholders, ma finora la mancanza di precisi riferimenti normativi in materia contabile ha spesso reso poco comprensibili la situazione patrimoniale e la gestione economica di molte associazioni sia all'esterno che all'interno, minando anche la funzione del bilancio di essere un utile strumento di pianificazione, gestione e controllo delle risorse per i vertici dell'organizzazione».

«È fondamentale che nei confronti del no profit siano attivate regole di natura amministrativa contabile diverse rispetto al settore profit – ha commentato Alberto Carrara, presidente dell'Ordine dei Commercialisti di Bergamo -. Il tavolo tecnico voluto dal Consiglio Nazionale sta lavorando proprio in questa direzione per predisporre principi contabili generalmente accettati e in grado di conferire ai documenti economico – finanziari di sintesi degli enti no profit un valore informativo e comunicativo superiore rispetto alla situazione attuale, a vantaggio delle singole organizzazioni e dell'intera collettività».

Tra i molti relatori che interverranno al convegno, spicca quello di Domenico Piccolo del Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili con delega all'area non profit, responsabile del tavolo tecnico che ha seguito i lavori per la stesura del Principio, che spiegherà proprio come questo documento rappresenti un punto di riferimento per la predisposizione di successivi documenti che il Consiglio ha intenzione di emanare nel prossimo futuro a favore delle aziende no profit.

r.clemente

© riproduzione riservata